UniversoPoesia

Da Matteo Fantuzzi quanto di buono offre la poesia italiana contemporanea. Forse.

with 6 comments

Più rispetto per i giovani
Degustare Locale 2010 7a edizione. Poesia ed Enogastronomia.

Venerdì 25 Giugno, ore 21.00
Galleria Atrebates, Via De Amicis 35/37, Dozza Imolese (Bo)
Marco Bini, Matteo Fantuzzi, Guido Mattia Gallerani, Valerio Grutt, Lorenzo Mari, Jacopo Masi, Valentina Pinza, Rossella Renzi, Sarah Tardino, Francesco Terzago.

Sabato 26 Giugno, ore 21.00
Notte bianca, Piazza Garibaldi, Castel San Pietro Terme (Bo)
Carlo Carabba, Salvatore Della Capa, Carlo Falconi, Matteo Fantuzzi, Isabella Leardini, Luigi Nacci, Alberto Pellegatta, Christian Sinicco, Annalisa Teodorani, Matteo Zattoni.

a cura dell’Associazione Culturale Pneuma. ingresso gratuito. degustazione delle specialità gastronomiche del territorio. In collaborazione con Comune di Castel San Pietro Terme – Assessorato alla Cultura, Città Slow, Pro Loco di Castel San Pietro Terme, Comune di Dozza, Galleria Atrebates, Associazione Culturale Arteinessere.

I “bamboccioni” saranno gli ospiti di questa settima edizione del festival di Poesia ed Enogastronomia che ha portato a Castel San Pietro Terme molte delle maggiori voci della Poesia Nazionale dimostrando (forse per prima in Italia) che anche la “sola” Poesia non è una questione per pochi, catacombale, ma che è in grado se racconta la realtà del quotidiano di essere fruita da molte centinaia di persone che da tanti anni oramai si avvicinano a quella che da sempre è considerata l’arte più difficile. Quest’anno la protagonista è quella generazione nata attorno al 1980 che più di ogni altra sta subendo l’incapacità dei propri padri a livello sociale, civile e amministrativo di garantire un terreno anche culturale nel quale produrre opere in grado di muovere le comunità. Una generazione che dovrebbe se ascoltasse gli input che i mezzi di comunicazione propongono come unico obiettivo partecipare a qualche reality show, oppure cercare di sfondare nel mondo del calcio, e che nella realtà invece sopravvive per lo più con contratti da terzo mondo anche se laureata e specializzata continuando quotidianamente a resistere alla crisi che attanaglia la nazione e che di certo non si esaurisce. La Poesia di questa generazione riesce proprio là dove molte altre hanno fallito, a parlare alla gente innanzitutto, come cerca di fare ostinatamente questo Festival, nonostante tutto.

Annunci

Written by matteofantuzzi

1 giugno 2010 a 07:34

Pubblicato su Uncategorized

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. faccio due segnalazioni:la prima è il passaggio di absolute poetry al nuovo portale, absoluteville. esperienza multiautore con un punto secondo me davvero interessante, con lo sbarco ufficiale cioé della critica poetica in rete nella sezione critiqueville, tentativo di portare anche questo tipo di analisi del testo poetico alla dimensione della rete ma pure una sorta di ponte tra due realtà che in questi anni si sono incontrate davvero poco, università e nuovi media. si veda ad esempio questo lavoro di paolo giovannetti che già di cosine ne aveva dette col suo saggio da interlinea  "dalla poesia in prosa al rap"http://www.absolutepoetry.org/Contro-la-Poesia-Parlino-le-poesiela seconda è più "privata" ovvero son diventato co-editor di due sezioni della nuova rivista di poesia italiana della università di st. andrews in scozia diretta da rossella riccobono, la rivista è sia on-line che cartacea. il primo lavoro che potete vedere è nella sez. anthologies, si intitola "Prima inchesta sulla nuova poesia: Carabba, De Marchi, Nota e la melodia della riflessione", è introdotto da Guido Mattia Gallerani che è l'altro co-editor e la potete trovare qui http://www.st-andrews.ac.uk/mosaici/index.php?p=show_item_home&ID=43

    anonimo

    5 giugno 2010 at 07:36

  2. Poeti in difesa del pianeta, scade il 31 luglio il termine ultimo per inviare i propri versi (il bando lo trovi all’indirizzo:http://www.lietocolle.info/it/bando_il_segreto_delle_fragole_2011_scad_15_6_10.html) e partecipare al concorso poetico gratuito, incentrato

    sulle problematiche ambientali: è Il Segreto delle fragole – Poetico diario 2011 indetto da LietoColle e curato nell’anno del 25esimo anniversario della nascita della casa editrice in prima persona dall’editore Michelangelo Camelliti. Le poesie “ecologiste” selezionate saranno pubblicate all’interno dell’antologia, il poetico diario Il Segreto delle Fragole, giunto alla tredicesima edizione. L’antologia conterrà una poesia di un autore diverso per ogni giorno dell'anno, sarà disponibile da fine ottobre prossimo e sarà presentata a dicembre 2010 a Roma a Più libri Più Liberi, la Fiera nazionale della Piccola e Media Editoria e in altre città italiane.

    anonimo

    9 giugno 2010 at 15:34

  3. Scusate l'o.t., volevo segnalare l'uscita del mio libro di poesia Salva la notte, Edizioni La Vita Felice, prostfazione di Mario Santagostini, e anche quella del mio sito, sul quale si possono trovare info del libro, http://www.luisapianzola.it. Mi scuso ancora per l'incursione, grazie e saluti a tutti, luisa p.

    anonimo

    14 giugno 2010 at 09:33

  4. e a proposito di "crisi e rispetto" vi segnalo quanto sta accadendo in questi giorni al festival di monfalcone che di punto in bianco si è visto il proprio contributo pubblico finire, causa crisi (o presunta tale)qua un intervento proprio di luigi nacci che sarà presente a degustare locale quest'anno http://www.absolutepoetry.org/Patria-fanti-e-i-poeti-a-lavurar va da sé che anche non concordando con molte delle tesi proposte da quel festival quando si toglie uno spazio, quando si sega così a gamba tesa un evento, una realtà a perderci è solo e soltanto la poesia.

    matteofantuzzi

    15 giugno 2010 at 07:41

  5. FAREPOESIA N. 2 – Rivista di Poesia e Arte SocialeVideosigla su:

    Creare oggi una nuova rivista di letteratura potrebbe apparire fuori luogo.Perché lanciare nel mare magnum dell’editoria italiana l’ennesimo messaggio chepochi raccoglieranno? Perché contribuire all’ipertrofia delle pubblicazioniattuali? Una nuova rivista di poesia? Se ne sentiva il bisogno? Il dubbio èlecito e la risposta non è semplice. Diciamo anzitutto che siamo pienamentecoscienti del fatto che il degrado civile e morale del nostro paeserichiederebbe ben altre azioni che non un ulteriore approfondimento artistico.Ad ogni modo, e per quanto attiene alle nostre possibilità, vorremmo tentare dilanciare nelle acque troppo stagnanti della cultura poetica il nostro personalecontributo costruttivo.AVVISOLieti di annunciarvi l'uscita della rivista Farepoesia n. 2. 142 pagine, inparte a colori, di poesia e arte. Prezzo di copertina 12 euro, con allegato unCD di 11 brani del cantautore pavese Bruno Marazzita.È  una pubblicazione a cadenza quadrimestrale. L’abbonamento (30 euro)comprende 4 numeri (tre nn del 2010 + libro/artgadget in omaggio). Perrichieste di acquisto di volumi singoli o in formula abbonamento inviarerichiesta a titoxy@libero.it. Modalità di pagamento:a) per abbonamento semplice o sostenitore (o acquisto copie singole) farebonifico con causale “Abbonamento Farepoesia” sul conto corrente bancariointestato a Tito Trugliacod. IT55 Y030 6911 3320 0000 7715039 banca Intesa/Sanpaolo filiale 01656 –Pavia – Via Solferino 27;b) per singole copie inviare 10 euro in busta chiusa a Tito Truglia Via Torinon. 37, 27100 Pavia;c) vaglia postale indirizzato a Tito Truglia (per libri-rivista).Sostieni l'editoria indipendente. Invia questa pagina ai tuoi contatti.FAREPOESIA N.2 – EDITORIALE MINIMOIl progetto Farepoesia è in via di rodaggio ma già fa sentire il suo strillorombante. Tre plaquette di poesia, con un'altra in arrivo, e tre cataloghi diarte underground bastano per far sapere delle nostre intenzioni. Quanto allarivista omonima, dopo l'apprezzato primo numero, ecco il secondo della serie.Certo, con una buona dose di ritardo come si conviene. Ma eccoci. Siamo qui alanciare la nostra R-Esistenza contro i mostri che abitano la palude. E uditeudite, già con al fianco un primo allegato-potlach. E chi siamo? L'Espresso?!Un CD tutto nuovo del bravo Bruno Marazzita a testimoniare la nuova scenacantautorale che viaggia per tutto lo stivale e passa anche da Pavia. Voceintensa, testi molto curati. Un ponte tra la tradizione e la nuova sensibilitàumplugged, parole cariche di espressività senza mai essere banali. Ma torniamoalla rivista.La rivista FAREPOESIA è una costola del progetto editoriale che porta lostesso nome. L’idea è quella di offrire una possibilità di intervento ai tanticultori dell’arte poetica (e non solo poetica) all’interno di un contesto diriflessione critica, letteraria ed extraletteraria…Per quanto riguarda i contenuti la rivista vuole promuovere un rinnovamento diquella categoria che è passata alla storia col termine di “poesia civile”. Ilconcetto di “poesia civile” racchiude una particolare attitudine che vogliamoindagare fino in fondo e in tutte le sue possibili manifestazioni, senza perquesto cadere nell'errore di voler definire un qualunque canone, né di indicareuna direzione obbligata. Detta altrimenti, ci sembra essenziale attivare unadecisa riappropriazione dei dati della realtà anche in riferimento al fareartistico.Questo indirizzo non sarà mai posto come esclusivo e ideologico. Tutt'altro. L’attività si svolgerà con la massima apertura verso la pluralità degli stili,delle personalità e delle forme. Il dialogo e le relazioni costruttive sono iprincipali valori che guidano il lavoro dell’intero progetto. Ricosciamo unatensione, un campo entro cui sviluppare una ricerca, ma i punti di approdo nonsono predefiniti e, per la verità, nemmeno all’orizzonte. Come altre volte,pensiamo necessario incentivare il viaggio, avendo preparato una accurata borsadegli attrezzi, ma senza sapere dove, e forse, solo per il gusto di andare…Un altro segno caratterizzante sarà l’interdisciplinarietà. Sentiamo davveroimportante questo tema soprattutto in riferimento alla scarsa visibilità delmondo della poesia attuale, che non deriva solo da condizioni editorialiparticolarmente inefficaci a livello di vendite, ma è motivata spesso dairisultati concreti di poetiche piuttosto chiuse e confinate nello stretto girodi consorterie amichevoli, finalizzate a un protagonismo molto provinciale,poco attento alla condivisione e alle aperture. Poetiche spessoprogrammaticamente avulse dal reale, o ristrette in visioni estremamente“linguistiche”, che non hanno trovato (e non trovano) fondamento in alcunaprospettiva di ricerca e approfondimento di ampio respiro. Infine segnaliamo lacaratterizzazione no-profit del progetto e l’adozione (non esclusiva) delregime Copy-left / Creative Commons. Crediamo in una politica di bassi costi esoprattutto nell’idea di non mercificare l’utilizzo dell’arte e dellaconoscenza.La rivista è redazionalmente legata a Pavia, ma i collaboratori sono di variaprovenienza. Se non di vere e proprie sedi regionali possiamo sicuramenteparlare di piccoli nuclei attivi un po' su tutto il territorio nazionale. È unapubblicazione a cadenza quadrimestrale.FAREPOESIA N. 2 – INDICE5       Che fare di Tito Truglia.6       EDITORIALE MINIMO8       LA PAROLA ATTIVA 1 – Scrittura e impegno di Rosa Elisa Giangoia.12      LA PAROLA ATTIVA 2 – Per un'arte dell'hic et nunc. H.C. Bukowski a cura diIvan Pozzoni.14      LA PAROLA ATTIVA 3 – Ed. Farepoesia: G. Stocchi, G. Michelone, L. Ariano.21      ZONA X – Schiaffo Edizioni. Una ricerca editoriale di Marco Bini.27      DOVEALTROVE – Berlino. Guida alla città invisibile di Natascia Ancarani.39      DONNE IN POESIA OGGI IN ITALIA – Testi poetici di Iride Enza Funari.45      POLIFONIE – Libri, idee, interventi di M. Bini e G. M. Gallerani, L.Ariano.53      POETRY GENERATION – Barbarah Guglielmana. Note di Paolo Sorice.56      DIVERGENZE – Allen Ginsberg di Tito Truglia.64      VERSITUDINE – Poesie di Nicola Bonacini e Giancarlo Fascendini.71      SINESTESIE – Poesie visive di Renato Sclaunich.77      SITUAZIONI 1 – I Fantasmi del Mare di Enzo Niutta e Luigi Briglia.85      SITUAZIONI 2 – Le Ragazze di Benin di L. Maragnani e Isoke Aikpitanyi.88      AREA FACKEL 1 – La diversità nell'arte di Giancarlo Da Lio.89      AREA FACKEL 2 – Pianeta Mail Art tra ieri e domani di Tiziana Baracchi. Conuna breve selezione di opere dall'archivio Baracchi-Da Lio.96      KALEIDOSCOPIO – Due disegni di Antonio Savino Damico.97      IDEE E FORME – Scatti fotografici di Giulia Comenduni.109     TERRITORIO E COMUNITÀ – In Calabria di Benny Nonasky.112     EUROPA POESIA – Eva Bourke e Patrick Deeley a cura di Chiara De Luca.125     LE PAROLE CANTATE – La presenza di Ivan Della Mea di Piero Carcano.127     LA SCELTA – Umberto Bellintani. Nel gorgo del cielo di Lorenzo Mari.137     FINAL CUT – Ubry Haky due tavole (+1) di Mariano Bellarosa.140     AUTORI DI QUESTO NUMEROSono inoltre presenti opere di/e/con:Iride Enza Funari, Eva Bourke, Patrick Deeley, Nicola Bonacini, GiancarloFascendini, Enzo Niutta, Luigi Briglia, Laura Maragnani, Isoke Aikpitanyi,Allen Ginsberg, A.PK, Pete Spence, Maryse Four, Dmitry Babenco, Pennacchi, R.D.Kamperelic, Zoe Elizabeth Zois, Ambasciata di Venezia, Eligio Leschiutta,Furlotte, Eddie Nero, Wu Ming, F. Rentocchini, E. Morgan, J. Bornie, M.Cangiano, R. Renzi.INDICE DEL PRIMO NUMERO:5 – EDITORIALE di Luca Ariano e Tito Truglia7 – LA PAROLA ATTIVA – Giorgio Piovano, a cura di Luca Ariano, Marco Beretta eTito Truglia; poesie di G. Piovano.26 – ZONA X – Introduzione per XX.9.12 Archivio Vinile di Tito Truglia;32 – DOVEALTROVE – Scritture in dialogo di Chiara De Luca e Eileen Sullivan.42 – DONNE IN POESIA OGGI IN ITALIA testi poetici di Paola Rivabene, Tiziana<br …

    anonimo

    15 giugno 2010 at 14:48

  6. Maspero, Delia Penati.48 – POETRY GENERATION di Virginia Fabrizi e Alessandro Castagna.53 – POLIFONIE – Libri, idee, interventi di Marco Bini e Guido M. Gallerani.59 – VIA CAVO di Luca Ariano.61 – DIVERGENZE – C'era una volta la Biennale di Giancarlo Da Lio.63 – SITUAZIONI 1 di Pamela “Pam” Bossetti.64 – SINESTESIE – Mail Art a Go-go di Franco Piri Focardi.80 – XX.9.12. ARCHIVIO VINILE Breve selezione di alcune opere.83 – SITUAZIONI 2 – PaviArt Poetry – Foto di Piero Farina.88 – IDEE E FORME – Disegni condivisi di Mariano Bellarosa ed Ego-Tek.97 – TERRITORIO E COMUNITÀ di Luca Ariano ed Enrico Cerquiglini, poesie di: C.De Falco, F. Franzin, G. Lauretano, A. Pizzo, G. D'Elia.111 – AREA FACKEL – Appunti Antifuturisti di Tito Truglia.119 – CINEMATICA – I migranti nel cinema Italiano di Sonia Cincinelli.130 – LE PAROLE CANTATE – Beats, Punks e canti dalle risaie al Cox 18 di PieroCarcano.132 – LA SCELTA – La Resistenza in Italia e in Europa di Alessandro Rizzo.135 – PROGETTO EDIZIONI FAREPOESIA140 – AUTORI DI QUESTO NUMEROEDIZIONI FAREPOESIA – LIBRIVolumi già pubblicati o in preparazione cura delle Edizioni Farepoesia:Collana Poesie e Realtà:a) QUADRI DI UN‘ESPOSIZIONE di Giulio Stocchi Un ritorno al fulmicotone peruna delle voci protagoniste della scena poetica “di lotta” degli anni ’70 e ’80. Dopo molte battaglie di piazza e alcuni storici LP (Cantata rossa per Tallel Zaatar con Gaetano Liguori e Demetrio Stratos), Stocchi torna a graffiare lepareti sporche della nostra italietta in eterna crisi e aspirante stileventennio. Un ritorno importante. Uno stile classicheggiante per un’intenzionecivile e di protesta. Obbligo “resistenza”. b) CONTRATTO A TERMINE di Luca Ariano. Studioso serissimo l’autore, questaraccolta rappresenta una tappa del suo personale percorso poetico. I frammentireali sono filtrati attraverso le lenti del disincanto e dell’impegno. Èstretta, in questo caso, la definizione di poesia civile.Collana Puro Movimento:a) QUASI DEI BLUES di Guido Michelone. Un tuffo nel ritmo. Suoni be-bop,elegie bluseggianti, rumori e sperimentazioni, jazz e rock n’roll, sillabe chesaltellano a furor poetico. Guido Michelone non si è disfatto di questi testi.Ed eccoli a disposizione. Buon divertimento! Euro 7, pp  86, formato 20×12,copertina colore.Collana Sincronie:a) WORLD PAVILION a cura di Tiziana Baracchi e Giancarlo Da Lio, euro 12, pp.96, colore, formato A5.Un'utile introduzione alla vitalità dell'arte underground (italiana edeuropea), un'esemplare immagine del concetto di “padiglione mondo”, ovverodell'arte globale.b) ARTBAHNKREUZ, AA.VV. a cura di T. Baracchi e G. Da Lio, euro 12, pp. 102,colore, formato A5.Si tratta della prosecuzione del progetto precedente. Un’ulteriore tappa nelmondo sotterraneo dell’arte indipendente. Oltre le avanguardie. Affettuosamentelegati a Fluxus ma per necessità artisti. Arte contro la barbarie.c) MAILART GALAXY cura di T. Baracchi e G. Da Lio, euro 12, pp. 102, colore,formato A5.Un affondo nel variegato mondo della mail art. L’arte off per eccellenza. Artegratuita e sociale per statuto. Ogni casa può essere un museo. Anzi. Ognicasella postale può essere un museo. Arte come vita e viceversa.

    anonimo

    16 giugno 2010 at 15:32


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: