UniversoPoesia

Da Matteo Fantuzzi quanto di buono offre la poesia italiana contemporanea. Forse.

with 11 comments

Il workshop su Poesia e nuovi media. Call for contributors.

“C’era una volta nella Poesia on line”
una mappatura emozionale del contemporaneo.

Stiamo assistendo ad un profondo mutamento della diffusione della Poesia in rete, non possiamo non considerare conclusa l’evoluzione del mezzo blog che solo qualche anno fa è riuscito a riportare tante persone verso questa forma di letteratura. Oggi le sfide sono differenti, i mezzi utilizzabili sono differenti: di sicuro c’è la necessità che la Poesia si ridefinisca nel territorio urbano e nel maggior numero possibile di territori abbattendo gli steccati e le resistenze che troppe volte osserviamo. Ma se stiamo vivendo una crisi, questa è della Poesia o piuttosto dei poeti ? Cosa possiamo fare per portare a quante più persone possibili le migliori opere e i migliori autori contemporanei ? Vogliamo incontrarci, condividere le esperienze, lavorare per il bene della Poesia italiana come già in questi anni abbiamo fatto quotidianamente.

24 Aprile 2010. Ore 15/19. Verona – Centro Turistico Giovanile, Via S. Maria in Chiavica 7

tellusfolio.it
universopoesia.splinder.com

Annunci

Written by matteofantuzzi

13 gennaio 2010 a 09:28

Pubblicato su Uncategorized

11 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. eccolo finalmente il workshop promesso, non sarà a lugo come detto qualche settimana fa. a lugo andremo per la sua seconda parte in autunno. si è deciso di unire le forze con quanto stanno facendo in questo momento alessandro assiri e quelli di tellusfolio. interventi di 5/7 minuti. chi viene mi può anche mandare una mail. pronto per qualsiasi domanda.

    ps. non riusciamo a fare i collegamenti via skype ma per chi è particolarmente distante da verona sono previsti interventi video, quindi basta che facciate una registrata e mi mandiate il dvd.

    matteofantuzzi

    13 gennaio 2010 at 09:31

  2. Mi fa particolarmente piacere sapere e vedere che da una rubrica nata su Tellusfolio.it nel 2006, CERCANDO L’ORO DELLA POESIA che ho creato -e da allora conduco e grazie alla fiducia datami da Claudio Di Scalzo, (direttore)-  negli anni il sito sia diventato uno dei punti di riferimento per la poesia, uno dei tanti certo, ma un punto stabile, evolvente (è cambiata la rubrica e nel tempo molti spazi per la poesia sono venuti a crearsi trovando ampi consensi) ma fedele al punto unico che l’ha creata: portare la poesia laddove normalmente non arriva. E proporre autori furoi dalle major, con costanza mensile, anno dopo anno.

    Molte le puntate della rubrica, che ora, nel 2009, arriva ad essere  gemellata con 2 radio (radio Gwendalyn, Svizzera   e Radio Alma, di Bruxelles) creando una nuova e maggiore diffusione della poesia. Anche per questo passo ci è voluto tempo ed energia ma crederci è stato il punto e farlo senza marchette. Ho avuto ragione. Le tre puntate test fatte a Dicembre ora in Podcast, per quanto test e quindi linee per quelle future, hanno avuto ascolti incredibili. Il bello è che per la parte svizzera, si tratta dell’unica radio web della nazione ad offrire un prodotto di poesia.
    Forse la libertà arriva dall’essere sul web, chi lo sa…

    Molte anche le parentesi estemporanee, nel sito Tellusfolio.it ,  a firma di poeti e condotte anche con costanza, guizzo,  ironia (perchè no?), non ultima "poeti sotto la neve" dove non solo poesia si è vista, ma la voce dei poeti dire d’altro..
    Il sito Tellusfolio.it   non è dedicato alla poesia. E’ un contenitore di informazioni frequentato (in largo numero) di lettori di varia estrazione. Lettori che nel tempo alla poesia hanno fatto l’occhio grazie a quanto offerto negli anni. Tutto è iniziato nel 2006 e siamo nel 2009.

    Quanto pubblicato  -di poesia e negli anni passati-  in web su Tellusfolio  ha poi trovato spazio  in un volume cartaceo (TELLUS 30) poi venduto nelle Feltrinelli, creazione di Claudio Di Scalzo che l’annuario cartaceo ha fatto rinascere lottando. Ha avuto ragione, sia a includere poesia che a farlo rinascere: è stato letto -tra i tanti occhi che non sapremo mai-  nelle scuole della Valtellina.  Nuovi lettori, nuova attenzione e forse una maturata curiosità che non sappiamo dove porterà o cosa. Ma c’è.

    Con gioia rivedo quanto è stato fatto e vedo che è molto.
    Rifarei tutto daccapo.

    Fabiano Alborghetti

    anonimo

    13 gennaio 2010 at 20:52

  3. PS. se invitato, verrò volentieri a Verona.

    Fabiano Alborghetti

    anonimo

    13 gennaio 2010 at 20:56

  4. Io ci sarò facendo un percorso sulla poesia del Novecento cercando di capire cosa ci portiamo in questo XXI secolo e cosa davvero è rimasto di tanta poesia novecentesca.

    Un caro saluto e a presto

    Luca Ariano

    anonimo

    13 gennaio 2010 at 21:43

  5. certo fabiano ! contributi aperti a tutti. massimo dialogo… come al solito insomma 🙂
    benissimo luca. i punti su cui insistere sono questi. sulla questione radio poi fabiano secondo me sfondi una porta aperta. ma ne discuteremo meglio a verona per quello che riguarda le applicazioni, fermo restando che la porta di UP è sempre aperta.

    matteofantuzzi

    14 gennaio 2010 at 00:59

  6. Ringrazio sin da ora oltre, Claudio di Scalzo co-autore insieme a me di questo progetto anche, Matteo Fantuzzi che ha subito accolto e rilanciato l’iniziativa e gli amici poeti e operatori culturali che stanno contribuendo a questa occasione di dialogo

    alessandro62

    14 gennaio 2010 at 07:51

  7. Sacrosante parole per una lucida analisi delle possibilità di diffusione della poesia e di avvicinamento dei lettori alla poesia, oggi. E sopratutto domani. Stelvio Di Spigno.

    anonimo

    14 gennaio 2010 at 15:25

  8. conto di partecipare anch’io. teniamoci in contatto per definire l’evento, come ho già riferito ad Alessandro.

    gugl

    anonimo

    19 gennaio 2010 at 16:43

  9. bene ! c’è bisogno del lavoro di tutti e di lavorare su spazi e territori ampi 🙂

    matteofantuzzi

    20 gennaio 2010 at 07:58

  10. ciao matt io spero proprio di esserci. un saluto.

    ansuini

    anonimo

    22 gennaio 2010 at 02:59

  11. Io no mancherò, c'è molto di cui parlare. Al 22, intanto!

    anonimo

    15 aprile 2010 at 15:20


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: