UniversoPoesia

Da Matteo Fantuzzi quanto di buono offre la poesia italiana contemporanea. Forse.

Archive for febbraio 2009

with 39 comments

Case della Poesia: quali progetti per quali case ?

“La casa è il respiro incessante dell’uomo.” – scrive Hajo Eickhoff – “Le case sono sogni, pensieri e sensazioni esteriorizzanti e l’espressione delle forme interne della lingua e della grammatica. Attraverso la casa l’uomo parla al mondo, così come a lui parla la terra attraverso l’albero, o il cielo attraverso le divinità. L’iniziale esistenza dell’uomo è un abitare in assenza della casa”. Qual è la casa della poesia? Quali esempi ci sono in Italia oltre la Casa della Poesia di Baronissi, di Milano, di Vercelli ? Come operano e perché? Quali sogni e pensieri racchiudono in sé? A quali vorrebbero aprirsi? Quali sono le difficoltà di costruire una casa della poesia in Italia? Come rimuovere queste difficoltà? Dall’incipit di Eickhoff verebbe da affermare che: la bellezza poetica di una casa sta nel suo respiro, progettare una Casa della Poesia è imparare a respirare poesia.

CReO Poesia Presente – Il simposio.

Tra gli invitati a questa tavola rotonda aperta a tutti:

Annelisa Addolorato, Corrado Benigni, Marco Bini, Carlo Carabba, Giulio Calegari, Giancarlo Consonni, Ombretta Diaferia, Tiziano Fratus, Patrizia Gioia, Marco Guzzi, Anna Lamberti-Bocconi, Francesco Marotta, Marina Pizzi, Alessandro Seri.

Written by matteofantuzzi

6 febbraio 2009 at 00:18

Pubblicato su Uncategorized