UniversoPoesia

Da Matteo Fantuzzi quanto di buono offre la poesia italiana contemporanea. Forse.

with 11 comments

Bacchini e il "Novecento" di Giuliano Ladolfi

Scritture vegetali (Milano, Mondadori 1999) e Contemplazioni meccaniche e pneumatiche (Milano, Mondadori 2005) sono testi che lasciano il segno nella stroria della letteratura italiana. Con questo non voglio assolutamente pronunciare giudizi apodittici e inappellabili. A me pare, tuttavia, che nell’attuale aurea mediocritas (uso il riferimento oraziano non nel significato originale, ma nel "pedestre" significato di "buon livello senza punte di eccellenza") delle attuali pubblicazioni degli autori "consacrati" ci si debba confrontare con queste raccolte per due motivi fondamentali: la vastità degli orizzonti conoscitivi e la particolarità della parola poetica. Del resto, scomparsi i grandi del Novecento, come Mario Luzi, Attilio Bertolucci e Giovanni Raboni, egli rimane uno fra i pochi testimoni del legame tra il primo Novecento e il ventunesimo secolo, momento in cui la cultura del Postmoderno sembra tramontare.
La scrittura di Bacchini pare miracolosamente salva dal pressoché universale naufragio della "parola" novecentesca, con la quale i poeti si sono confrontati sia pure in modi diversi: alcuni, come Montale, gli Ermetici, le Avanguardie o Zanzotto, sono stati testimoni del suo distacco dal reale: altri, come Rebora, hanno perceptio la necessità di una risemantizzazione: altri si sono rifugiati nella tradizione, come il Saba della maggior parte della sua produzione, come il primo Pasolini, come il Caproni del Seme del piangere. Lo stesso Luzi, come Cattafi, prima di oltrepassare il recupero dei "frammenti", ha dovuto percorrere il cammino infernale dell’insignificanza. Più ancora del conterraneo Bertolucci, Bacchini, quindi, emerge pressoché "intatto" dalla Postmodernità, teso all’auscultazione e alla conoscenza della contemporaneità piuttosto che astratto su analisi linguistiche e letterarie.
Non è un caso che, al termine del secolo della "riscrittura" e del gioco sperimentale, entrino nel novero delle nostre opere poetiche un romanzo in versi come La camera da letto e due raccolte di intonazione filosofica come Scritture vegetali e Contemplazioni meccaniche e pneumatiche. Sono i primi bagliori di una "svolta" poetica ? Sono i segnali di una nuova stagione poetica di cui beneficeranno i giovani ? << Ai posteri l’ardua sentenza >>.
In Bacchini, infatti, è presente la fine del "lutto"; egli non si propone montalianamente << […] di scoprire uno sbaglio di Natura,  /  il punto morto del mondo, l’anello che  non tiene, / il filo da disbrogliare che finalmente ci metta / nel mezzo di una verità, […] >> (cfr. Eugenio Montale, Tutte le poesie, Milano, Mondadori 1984, pp. 11-12) ma di contemplare << un tessuto di suoni / e lucenti e brevi, e modulazioni / e velluti, e gracchi nascosti e lontani fischi / [che] fanno una partitura d’inafferrabili e molteplici ritmi. >> (cfr. Pier Luigi Bacchini, Scritture vegetali, Milano, Mondadori 1999, p. 39).
La sua non è la ricerca di un "varco" nel "muro della terra", ma una "contemplazione", che presuppone la fiducia nelle capacità speculative ed espressive umane. Si potrebbe pensare che il poeta abbia già lasciato la zona della Postmodernità e che abbia lanciato fin dagli Anni Ottanta  in  Visi e foglie i segnali di superamento del "Novecento".

da Atelier n. 41

Annunci

Written by matteofantuzzi

17 marzo 2007 a 10:37

Pubblicato su Uncategorized

11 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. questa settimana c’è la giornata mondiale della poesia e gli eventi sono davvero parecchi, per brevità faccio una piccola selezione e vi rimando ai rispettivi cartelloni facilmente ritrovabili in rete:

    ABSOLUTE POETRY “ Cantieri Internazionali di Poesia (Monfalcone, 21-24 marzo) “ seconda edizione tutto il cartellone su http://www.absolutepoetry.org
    e Absolute BlogMeeting Incontro tra i blog italiani di poesia 23 marzo, ore 10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea / Ingresso libero

    Longiano (FC) Fondazione “Tito Balestra”, Castello Malatestiano Teatro Petrella, Piazza San Girolamo 21-25 Marzo 2007: protagonisti Valentino Zeichen, Jolanda Insana, Valerio Magrelli accompagnati da Andrea Cortellessa.

    Casa della Poesia di Milano -Palazzina Liberty L.go Marinai d’Italia – MILANO – (tram 27 ; bus 90-91) MARTEDI’ 20 MARZO ore 18,00 OSSERVATORIO dialogo tra le riviste di poesia a cura di Gabriela Fantato: Il Segnale – percorsi di ricerca letteraria – Editrice I Dispari Smerilliana – semestrale di civiltà poetiche – Abramo editore INTERVENGONO per Il Segnale: Lelio Scanavini e Paolo Giovannetti, per la Redazione Letture poetiche: Tiziano Rossi e Fabio Scotto; per Smerilliana: Enrico D’Angelo, direttore e Mariella De Santis, vicedirettore Letture poetiche: Luciano Erba e Giusy Drago

    CIRCOLO DEI LETTORI Palazzo Graneri della Roccia via Bogino, 9 Torino ore 21.00-22.30 21 Marzo
    Presentazione di PRINTEMPS DES POÈTES Associazione di liberi Poeti “Les Droles” Incontro con il poeta Josip Osti presentato dal poeta Sinan Gudzevic In collaborazione con Casa della Poesia (Baronissi/Salerno)

    MERCOLEDI 21 MARZO – GROTTAMMARE (AP) Ore 21 Bar Roma (di fronte all’edificio del Comune) Scorie contemporanee – Reading dei poeti de La Gru a cura di Lucilio Santoni Con i poeti Daniele De Angelis e Davide Nota Verranno presentati i libri “Diario di un altro” (di Daniele De Angelis) e “Il non potere” (di Davide Nota)

    matteofantuzzi

    17 marzo 2007 at 11:04

  2. A me di Bacchini piace il mondo di riferimento, che nasce da botanica e dintorni (è il mondo che contempla).

    Vincenzo

    anonimo

    19 marzo 2007 at 07:16

  3. Concordo: Bacchini è uno dei grandi dell’attuale panorama italiano; parmense, senza essere bertolucciano, ma evidentemente poco amato in patria.
    Guardate a chi hanno dato l’ultimo premio Bertolucci…ogni commento mi sembra superfluo.
    Quanto alla giornata di domani alla Palazzina Liberty, il buon Fantuzzi ne ha segnalata solo metà: alla sera c’è una eccellente rappresentanza di poeti milanesi – per i nomi basta cercare il programma – che proprio di/su Milano discorrono e leggono.

    bertop

    19 marzo 2007 at 15:16

  4. e perchè mai ? tra parentesi una gran bella giuria, con lagazzi presidente (e sapete che ho per lui grande stima davvero) e tra gli altri pontiggia. hanno vinto piccini e la pontesilli oltre che carrera per la critica e la bisutti segnalata. infine vaghenas che mi pare non si possa discutere… ma poveroni mi pare una signora decisione quella della giuria ! (per una volta…)

    chiedo scusa per milano che ne ho tranciato un pezzo, fate bene a controllarmi 🙂

    bacchini ha una voce. e una voce che si riconosce. e una voce che non si siede nemmeno quando avrebbe potuto campare di rendita. come non lo si può non amare ? come non si può non invitare tutti alla sua lettura ? (e questo dovrebbe essere il senso di un mezzo come il blog, mi si permetta)

    matteofantuzzi

    19 marzo 2007 at 18:05

  5. segnalo anche io un OT per la Giornata Mondiale della Poesia:

    Libreria Archivi del ‘900
    Via Montevideo 9 – Milano
    Associazione Culturale Milanocosa

    invita a
    Carte di viaggio
    Manifestazione in due sessioni – dal 23 al 30 marzo 2007 –
    di
    poesia musica e pittura
    per la Giornata Mondiale della Poesia

    Manifestazione promossa dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCOnell’ambito della Giornata Mondiale della Poesia 2006

    COMMISSIONE NAZIONALE ITALIANA
    Nell’ambito della Giornata Mondiale della Poesia, proclamata dall’UNESCO, e dedicata quest’anno al tema del Viaggio, l’incontro fra versi poetici, suoni e opere pittoriche vuole valorizzare lo scambio di culture e i valori universali della poesia. Il viaggio diventa quindi incontro tra esperienze diverse, ricerca interiore, conoscenza e rappresentazione di sé e del mondo.
    E le carte di viaggio, come materiali, itinerari, segni e testimonianze del percorso – poetico, musicale e visivo – si svolgeranno tra due momenti, luoghi e sessioni

    a cura di Fabrizio Bianchi, Luigi Cannillo e Laura Cantelmo
    Sessione di Poesia e Musica

    Milano 23 Marzo 2007 – ore 17,30-20,30
    Sala Teatro della Libreria Archivi del ‘900

    Con letture poetiche
    e musica celtica dell’Ensemble di Michele Sangineto(arpa, salterio a altri strumenti)

    Partecipano i Poeti:
    Maria Carla Baroni, Fabrizio Bianchi, Rinaldo Caddeo, Astrit Cana, Luigi Cannillo, Gregorio Carbonero, Adele Desideri, Giancarlo Fascendini, Ivan Fedeli, Beno Fignon Gabriella Galzio, Gabriella Girelli, Francesco Mandrino, Çlirim Muça, Guido Oldani, Luigi Olivetti, Alfredo Panetta, Enrico Pudilli, Maria Pia Quintavalla, Ottavio Rossani, Marco Saya, Tiziano Salari, Adam Vaccaro

    Sessione di Poesia e Arti visive

    Con Mostra d’arte a cura di Donatella Bianchi

    Sabato 17 – Sabato 31 Marzo, ore 18 – Esposizione di testi poetici ed opere presso la Trattoria da Orazio – S. Donato Milanese

    Venerdì 30 Marzo, dalle ore 20 – Serata conviviale a conclusione della mostra alla Trattoria da Orazio: un viaggio attraverso i colori, i sapori dello chef Lorenzo Ferrara e letture poetiche

    Partecipano gli Artisti:

    Donatella Bianchi, Pierluigi Boschetti, Mariapia Carrozzo, Paolo Corti, Daniela Dente, Sonia Dolio, Fausta Dossi, Ilaria Miorin, Giuseppe Orsenigo, Nicola Paredi, Stefania Scarnati, Elisabetta Sperandio, Elena Vistoli

    Info: Milanocosa, http://www.milanocosa.itinfo@milanocosa.it – T. 02 4459577 – 348 2642383

    anonimo

    19 marzo 2007 at 19:57

  6. Bacchini è un grandissimo!!!Hai fatto bene Matteo a postare questo articolo di Ladolfi.
    Un caro saluto

    P.S. No comment sui premi, si sa, non sempre il pallone d’oro l’hanno vinto i migliori calciatori e così, ahinoi, anche per la poesia…

    anonimo

    20 marzo 2007 at 10:47

  7. Scusate mi sono dimenticato di firmare! L’abitudine del blog. Ero io al commento precedente.
    Luca Ariano

    anonimo

    20 marzo 2007 at 14:05

  8. Anche a me piace Bacchini. Bel post complimenti

    anonimo

    20 marzo 2007 at 17:03

  9. grazie, guardate… credo che alla fine qua bisognerebbe fare più che altro questo davvero, esortare alla lettura, riscoprire la carta… non è che per forza se non c’è una polemica non si viva. anzi.

    poi il lavoro di ladolfi va avanti, questo è solo l’incipit. lavoro molto interessante e come sempre ben documentato.

    matteofantuzzi

    20 marzo 2007 at 20:45

  10. Per rimanere in tema di reading:

    Giovedì 29 marzo ore 21

    SAGRA DELLA PRIMAVERA

    Poeti giovani

    a cura di Mario Santagostini

    Alla Casa della Poesia – Palazzina Liberty – Largo Marinai d’Italia (Milano)

    anonimo

    21 marzo 2007 at 14:47

  11. Un omaggio doveroso a un poeta di grande generosità e umanità.

    GianRuggeroManzoni

    24 marzo 2007 at 00:16


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: