UniversoPoesia

Da Matteo Fantuzzi quanto di buono offre la poesia italiana contemporanea. Forse.

with 10 comments

O tempora, o mores…

ASTE ANOMALE – POETI IN LIBERA OFFERTA…
Carmina non dant panem: con il proposito di smentire il motto latino, il 16 settembre, al Frantoio di Capalbio, si svolgerà un originale meeting, ispiratrice Giovanna Nuvoletti, consorte del presidente Rai Claudio Petruccioli. "Non è un premio letterario, è solo un gioco", spiegano gli organizzatori. Poeti noti e non metteranno all’asta loro liriche inedite: le opere dovranno essere autografe e firmate; gli autori ne daranno pubblica lettura e s’impegneranno a non pubblicarle per un anno. Un banditore cercherà di alzare il prezzo di aggiudicazione: vincerà il poeta che guadagnerà di più, mentre gli acquirenti potranno godere privatamente dei versi per 12 mesi. La selezione tra gli aspiranti concorrenti – la gara è aperta a tutti – è affidata a una giuria composta da sole donne ad esclusione del presidente, Alberto Asor Rosa. "Si metterà a confronto l’importanza fondamentale della poesia con la miserevole condizione dei suoi autori", auspica la Nuvoletti, "sperando che il pubblico ponga rimedio allo squilibrio e dimostri che ‘carmina dant panem’".

da L’Espresso – Dagospia.

Annunci

Written by matteofantuzzi

12 settembre 2006 a 22:44

Pubblicato su Uncategorized

10 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. questo articolo è apparso su L’espresso del 30 agosto (ma io l’ho letto solo oggi), ma è riportato per lo meno (e così ho fatto io) da dagospia del 26 agosto.

    sociologicamente è qualcosa di meraviglioso, perchè fa capire come per l’ennesima volta la poesia vada mostrata per aspetti quanto meno “al limite” di certo non sostanziali (notare che non si nomina nemmeno un poeta)

    sperando che il fortunato vincitore non metta tutti i soldi nelle mutande di uno spogliarellista come fece qualche anno fa nota poetessa in odore di legge bacchelli (…) ancora una volta ribadisco che si lavora su piani estremamente diversi per la diffusione della poesia, e non credo questo sia quello più efficace.

    chioso con un mio cavallo di battaglia “se si vuole giocare ci sono il risiko… monopoli… ma no, la poesia non è un gioco”.

    matteofantuzzi

    12 settembre 2006 at 22:50

  2. Capperi! Arrivano i nostri (soldi)! A parte gli scherzi, mi pare un modo spiritoso di sottolineare la ‘povertà‘ dei poeti. Parlando con gli amici, giorni fa, facevo notare come altre arti consentano di vivere dignitosamente: nella mia città, su 100.000 abitanti, sono almeno 30 i pittori che – meritatamente -sbarcano il lunario grazie ai loro quadri; dunque sono almeno 17.000 in tutta Italia! Quanti poeti italiani possono dire altrettanto? Un caro saluto
    Antonio Fiori

    diamine

    13 settembre 2006 at 06:41

  3. e perché mai, matteo? ah, vieni qui a ts a parlar male del GIOCO, e vediamo che ti fa Rovatti……
    luigi

    ps: a me pare un’iniziativa divertente, oltre al fatto che serve a far calare un po’ di arie (e poi io le mie poesie le do via volentieri a 50 cent, anche meno: ma voglio proprio vedere a quanto potrebbero esser battute le poesie dei nostri cinquanta-sessantenni: non credo, a parte casi eccezionali, si supererebbero i 10-15 euro…:-))

    anonimo

    13 settembre 2006 at 23:20

  4. luigi, non so quanto volontariamente ma il tuo ragionamento si può anche leggere così: quanti di voi sono disposti a giocarsi 10 euro per comprare il libro di poesia di un autore affermato, e quanti tra la gente comune. e quanti che prima non lo avrebbero fatto una volta lette, o sentite leggere, le poesie investirebbero su un poeta italiano contemporaneo ?

    e non è 1 domanda da poco…

    *

    il premio pascoli quest’anno è stato assegnato a bacchini per il suo libro uscito per mondadori che ancora una volta vi consiglio, nella sez. dialetto i vincitori sono gianni fucci e giovanni nadiani.

    matteofantuzzi

    14 settembre 2006 at 18:34

  5. resoconto di ieri sera a pesaro.
    la serata (d’elia e lolli) doveva iniziare alle 21. causa concomitanza incontro d’alema e fini (e tensione che si tagliava col coltello) viene spostata a più tardi, in teoria le 23. solo che molti erano già andati alla libreria dove doveva esserci la presentazione, anche gente venuta da lontano: umbria, veneto, abruzzo…
    (a me va grassa: li incontro casualmente e passo piacevolmente con loro serata e cena). alle 23 e 30 la fregatura: lo spettacolo viene spostato alle 24 e prima i due si pippano un’intervista per icaro tv con il comico che forse aveste visto dalla dandini (non mi ricordo manco come si chiama, non è vergassola, ma quello che intervista i citofoni… beh, come si chiama si chiama…) che fa un’intervista alla vergassola. patetica. no… per amore di cronaca ho appena cercato su google, si chiama andrea rivera. insomma fa un’intervista alla vergassola, che ci sta come i cavoli a merenda. lolli si incavola e lo manda… vabbè ci siamo capiti, d’elia è gentile e cerca di fargli capire che a pestato una boazza grande come il bpa palace. e io sono triste perchè penso che questo ha 30 anni e ancora pesta le stesse boazze che tanti prima di lui hanno pestato con un qualunquismo che rasenta l’estremo.

    perchè dico tutto questo ? perchè dopo 3 ore di attesa e mezz’ora di minchiate ieri sera a mezzanotte c’erano ancora centinaia di persone a pesaro ferme ad ascoltare la poesia, e tra questi il nostro andrea rivera a cui probabilmente un dubbio era venuto: e questo è il potere della poesia.

    matteofantuzzi

    14 settembre 2006 at 18:45

  6. La tv è sempre la tv: Gianluca D’Andrea, lunedì prossimo alle ore 17.30, sarà ospite di Rai Futura, .

    anonimo

    14 settembre 2006 at 19:50

  7. la parola e il suo ritratto

    47 fotografie in bianco e nero, 47 poesie nero su bianco
    47 poeti, 15 di loro in 1 teatro in 5 serate,
    1 fotografo, 1 mostra, 1 libro

    47 poeti italiani si danno convegno in un libro di Gianfranco Mura, edito da Nino Aragno, Torino. 15 di questi poeti saranno i protagonisti di cinque serate-evento al Teatro Vittoria, a Torino, dal 12 ottobre al 9 novembre 2006, dove verrà anche allestita una mostra fotografica con i 47 ritratti dei poeti realizzati da Gianfranco Mura.

    Promosso da Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma, La parola e il suo ritratto, curato da Caterina Fossati e Giorgina Bertolino, si inserisce in Le parentesi, uno dei segni della punteggiatura che scandiscono il Linguaggio dei Segni, un anno di eventi a Torino e in Piemonte, progettati da Ernesto Ferrero nell’ambito di Torino Capitale del Libro con Roma.

    IL LIBRO

    Luogo di incontro di 47 poeti italiani contemporanei, La parola e il suo ritratto è un libro che vive dell’accostamento tra testo poetico e ritratto fotografico. Vi compaiono ancora “in persona” Raffaello Baldini, Ermanno Krumm, Mario Luzi, Giovanni Raboni, Giovanna Sicari, recentemente scomparsi e ai quali il progetto rende omaggio.
    Scelti tra i principali autori italiani contemporanei, i poeti presenti nella raccolta hanno accolto un invito. Un doppio invito: quello di mostrare il proprio volto all’obbiettivo di Gianfranco Mura, accostando al proprio ritratto in bianco e nero un testo poetico, edito o scritto appositamente per queste pagine. Il risultato è un accoppiamento prezioso, un dialogo, un ritratto raro. Non semplicemente un doppio ritratto, come verrebbe naturale dire, bensì una risonanza di intensità tra scrittura e immagine. A dire che i poeti si sono riconosciuti negli scatti del fotografo, ma soprattutto a dire in che modo lo hanno fatto, ci sono le parole accanto.
    La posa scelta da Gianfranco Mura è significativamente quella del mezzo busto su fondo astratto, secondo una cornice che si ripete a ogni scatto e che concentra l’attenzione sul volto e sull’espressione, senza ricorrere ad alcun commento di tipo descrittivo o ad alcuna forma di ambientazione.

    I 47 POETI

    Antonella Anedda, Franca Bacchiega, Raffaello Baldini, Nanni Balestrini, Mario Baudino, Donatella Bisutti, Gian Piero Bona, Franco Buffoni, Roberto Carifi, Patrizia Cavalli, Giancarlo Consonni, Giuseppe Conte, Rosita Copioli, Maurizio Cucchi, Milo De Angelis, Alba Donati, Luciano Erba, Umberto Fiori, Biancamaria Frabotta, Giovanni Giudici, Tonino Guerra, Tommaso Kemeny, Ermanno Krumm, Jolanda Insana, Vivian Lamarque, Franco Loi, Mario Luzi, Valerio Magrelli, Giancarlo Majorino, Alda Merini, Roberto Mussapi, Giampiero Neri, Elio Pagliarani, Elio Pecora, Giancarlo Pontiggia, Giovanni Raboni, Antonio Riccardi, Tiziano Rossi, Edoardo Sanguineti, Mario Santagostini, Giancarlo Scalise, Giovanna Sicari, Maria Luisa Spaziani, Patrizia Valduga, Cesare Viviani, Andrea Zanzotto, Valentino Zeichen.

    5 SERATE-EVENTO

    12 ottobre -9 novembre 2006
    Teatro Vittoria, via Gramsci 4 – Torino
    promosse da Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma
    in collaborazione con Fondazione del Teatro Stabile di Torino
    Ingresso Gratuito

    Straordinaria riunione di poeti, l’edizione de La parola e il suo ritratto ha fornito l’occasione per la realizzazione di un evento che fa della presenza e dell’incontro diretto coi poeti, il proprio indirizzo. Cinque incontri con quindici poeti al Teatro Vittoria di Torino, per ascoltare le loro voci, la lettura dei versi, le considerazioni sulla poesia. Presentazioni e conversazioni nelle librerie e in altre sedi, si susseguiranno dal 12 ottobre al 9 novembre con cadenza settimanale.

    Teatro Vittoria, via Gramsci 4 Torino, dal 12 ottobre al 9 novembre 2006
    IL LINGUAGGIO DEI SEGNI. LE PARENTESI.

    LA PAROLA E IL SUO RITRATTO

    ingresso gratuito

    12 ottobre ore 20,45 Conduce GIOVANNI TESIO
    PATRIZIA CAVALLI GIUSEPPE CONTE FRANCO LOI

    19 ottobre ore 20,45 Conduce ERNESTO FERRERO
    PATRIZIA VALDUGA ANTONIO RICCARDI MARIA LUISA SPAZIANI

    26 ottobre ore 20,45 Conduce GIOVANNI TESIO
    ANTONELLA ANEDDA GIAN PIERO BONA MAURIZIO CUCCHI

    2 novembre ore 20,45 Conduce ERNESTO FERRERO
    MARIO BAUDINO BIANCAMARIA FRABOTTA EDOARDO SANGUINETI

    9 novembre ore 20,45 Conduce GIOVANNI TESIO
    MILO DE ANGELIS ROBERTO MUSSAPI VALENTINO ZEICHEN

    LA MOSTRA

    Gianfranco Mura, La parola e il suo ritratto
    quarantasette fotografie in bianco e nero – quarantasette poeti italiani
    12 ottobre – 9 novembre 2006
    Teatro Vittoria, Torino

    Le quarantasette fotografie in bianco e nero di Gianfranco Mura sono presentate nella sua mostra personale al Teatro Vittoria di Torino dal 12 ottobre al 13 novembre 2006. I volti dei quarantasette poeti coinvolti, accolgono il pubblico negli spazi del teatro per l’intero mese di La parola e il suo ritratto.
    Fuori dalle pagine del libro e dallo spazio riservato alla relazione tra immagine e scritto, gli scatti, allestiti in sequenza a parete, restituiscono pienamente la dimensione corale del progetto, la sua completezza. Danno allo spettatore l’opportunità di un vero e proprio vis à vis, di un incrocio diretto di sguardi con i maggiori autori della poesia contemporanea italiana.
    Una mostra dedicata all’autore, alle sue inquadrature, alle sue scelte tecniche. Gli ambienti del teatro come spazio di un ideale convegno tra noi e i poeti coinvolti.

    L’autore
    GIANFRANCO MURA è nato a Torino nel 1963. Vive e lavora tra Torino, Milano e Roma.
    Ha iniziato l’attività di fotografo nel 1985, occupandosi di multivisioni e still life. All’inizio degli anni Novanta si accosta al ritratto, collaborando, a Milano, con importanti autori e realizzando servizi per l’editoria, la pubblicità e la discografia che lo hanno portato a viaggiare tra Italia, Europa, Asia e Africa. Attualmente è fotografo di scena per il cinema. È autore individuale di progetti tematici che eleggono la fotografia quale strumento per affrontare e approfondire temi a sfondo sociale e culturale.

    Info:
    Ufficio stampa e comunicazione
    Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma
    Via Santa Teresa 15 – 10121 Torino
    Anna Abbate
    tel. +39 011 5184268 int. 904
    cell. +39 339 1753375
    fax +39 011 5618378
    abbate@fieralibro.it
    Elisa Scattolini
    tel. +39 011 5184268 int. 919
    ufficio.stampa2@fieralibro.it

    Studio Cordini
    per Torino Capitale Mondiale del Libro con Roma
    M. Consuelo Vignarelli
    tel. 02 76113013
    fax 02 70008560
    e-mail: info@cocal.it

    matteofantuzzi

    15 settembre 2006 at 17:25

  8. molto felice per gianluca, per vedere rai futura direi o digitale terrestre, o satellite oppure on-line sul sito della rai (giusto?)

    *

    e per parlare di sociologia e di poca considerazione segnalo che oggi su “la repubblica” è apparso un articolo di cinema riguardante patrizia cavalli, uno zelante giornalista ha optato per inserire un asterisco accanto al nome e presentare al presunto ignorante stivale la stessa come “poetessa”. a me sono venuti i brividi perchè parliamo di una delle poche certezze della poesia italiana dell’ultimo ‘900… comunque: piuttosto che ridere o piangere invito alla lettura di “le mie poesie non cambieranno il mondo” edito oramai nel lontano 1974 presso la bianca einaudi.

    matteofantuzzi

    15 settembre 2006 at 17:32

  9. >molto felice per gianluca, per vedere rai futura direi o digitale terrestre, o satellite oppure on-line sul sito della rai (giusto?)

    Giusto, digitale terreste, online dal loro sito o satellite! In diretta ora c’è il Desiati a fare il maitre a penser su generazione precaria e dintorni!! : -O http://www.futuratv.rai.it/ cliccate su ONAIR !!!

    anonimo

    15 settembre 2006 at 17:49

  10. del desiati narratore confesso la mia profonda ignoranza, del desiati poeta ho molta stima e spero continui a lavorare sulla poesia.

    del precariato… impossibile non parlarne se si parla del quotidiano.

    matteofantuzzi

    16 settembre 2006 at 09:44


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: