UniversoPoesia

Da Matteo Fantuzzi quanto di buono offre la poesia italiana contemporanea. Forse.

with 10 comments

ce lo eravamo già chiesti.


fuori dai nostri confini a qualcuno frega della nostra poesia ? me lo ero già chiesto di ritorno dalla Svezia, che sembra una bacheca di pubblicazioni di poesia italiana degli anni ’70 ma che poi apre un baratro, chiude con noi la comunicazione. me lo richiedo oggi che si va verso i mesi "caldi" della poesia. intanto cosa è accaduto ? qualche pubblicazione da gallimard in francia, gli inviti fatti da exit in canada o alla giornata mondiale della poesia in croazia, ma rimangono eventi episodici. perchè questo è il limite, rimaniamo in questa specie di conflitto perenne: guelfi contro ghibellini, neri contro rossi, sperimentali contro conservatori… insensibili a quello che ci sta attorno: riproviamo il giochino che si era sollevato tempo fa: escludendo armitage, ditemi a bruciapelo 5 poeti stranieri under 50… ditemi 5 loro pubblicazioni in italia… cosa sappiamo della generazione greca degli anni ’80 ? cosa conosciamo della poesia slovena, della poesia polacca, della poesia olandese ? quante riviste o università italiane se ne occupano ? siamo in grado di fare comprendere all’estero quello che stiamo facendo ? e perchè tante antologie sembrano non soddisfare "il sistema". solo perchè "il sistema è perverso" ? ci sono troppe variabili ?  ma soprattutto: passeremo l’estate a scannarci ?

 

Annunci

Written by matteofantuzzi

8 maggio 2006 a 20:42

Pubblicato su Uncategorized

10 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. inizio segnalando con piacere che filippo davoli inaugura “davoli vostri” (linkare a sn. su “filippo davoli”) parlando di paolo campoccia, che io nella mia beata ignoranza non conoscevo. post davvero davvero davvero da godere. buona lettura e 1 saluto a filippo.

    matteofantuzzi

    8 maggio 2006 at 21:04

  2. Da venerdì 19 maggio a domenica 21 maggio 2006 imperdibile convegno (immersi nella foresta e nella spiritualità del Casentino) su L’uso della forma come creazione
    Per prenotarsi: Foresteria del Monastero di Camaldoli (Arezzo)
    tel. 0575 / 556013 fax 0575 / 556001 e-mail: foresteria@camaldoli.it

    Programma e dettagli http://www.camaldoli.it

    Il “Comitato Scientifico” è composto da: Cortoni Claudio Ubaldo e
    Rotili Sandro (monaci di Camaldoli), Bonicelli Edoardo (scienziato)
    Brandalise Adone (Università di Padova), Davoli Filippo (poeta-critico letterario), Manzoni Gian Ruggero (narratore-poeta-pittore), Ponso Andrea (poeta-critico letterario), Sannelli Massimo (poeta-critico letterario) Scafiti Salvatore (artista)
    Relatori: Edoardo Boncinelli (fisico prestato alla biologia, attualmente uno dei ricercatori italiani più apprezzati anche all’estero), Adone Bradalise (docente di Teoria della Letteratura presso l’Università di Padova e Direttore del Master in “Studi Interculturali”), Gian Ruggero Manzoni (tiene seminari riguardanti il rapporto tra le Arti Visive e la Letteratura presso atenei italiani e stranieri), Sandro Rotili (teologo, ebraista, critico letterario), Elmar Salmann (insegna teologia e filosofia al Pontificio Ateneo S. Anselmo e all’Università Gregoriana di Roma, tra le sue opere più note ricordiamo: Contro Severino. Incanto e incubo del credere Ed. Piemme, 1996), Rosanna Virgili (insegna Esegesi dell’Antico Testamento e del Corpus Paolino presso l’Istituto Teologico Marchigiano aggregato alla Pontificia Università Lateranense e presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Fermo, di Terni e di Pescara).

    anonimo

    10 maggio 2006 at 13:55

  3. UNIVERSITÀ DI PISA
    Dipartimento di studi italianistici

    in collaborazione con

    Provincia di Pisa,Comune di Pisa, Teatro di Pisa, Stazione Leopolda, Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa, Biblioteca Lingue e Letterature moderne 1

    INTERPRETARE LA POESIA MODERNA

    Convegno – Pisa, 11-12 maggio 2006

    PROGRAMMA

    I giornata (Aula Magna Storica dell’Università di Pisa, ore 15)

    Saluti e apertura dei lavori

    La poesia in Italia e nel contesto internazionale

    Presiede Marco Santagata

    Relazioni di Alfonso Berardinelli, Guido Mazzoni, Martin Rueff

    Interverranno: Andrea Cortellessa, Stefano Dal Bianco, Paolo Giovannetti, Antonio Riccardi, Gian Mario Villalta

    Serata (Complesso “Stazione Leopolda”, ore 21):

    Letture di poeti

    Mario Benedetti, Franco Buffoni, Ivano Ferrari, Biancamaria Frabotta, Emilio Rentocchini, Tiziano Rossi, Tiziano Scarpa

    II giornata (Aula Magna Storica dell’Università di Pisa, ore 9)

    Le nuove antologie

    Presiede Alberto Casadei

    Alberto Bertoni, Stefano Giovanardi, Daniele Piccini, Enrico Testa, Paolo Zublena

    Pomeriggio (ore 15)

    Tavola rotonda: La poesia e la critica

    Coordina: Carla Benedetti

    Franco Buffoni, Roberto Galaverni, Niva Lorenzini, Tiziano Scarpa

    Ai dibattiti interverranno:

    Mario Desiati, Giacomo Jori, Matteo Marchesini, Marco Merlin, Simona Niccolai, Giuliana Petrucci, Renato Nisticò, Elena Salibra, Cristina Savettieri, Niccolò Scaffai, Gianluigi Simonetti

    Info: Dott.ssa Silvia Favre
    Dipartimento di Studi italianistici
    Tel. 050/2215060
    e-mail: info.ital@humnet.unipi.it

    anonimo

    10 maggio 2006 at 21:04

  4. …mmmmm…mi sa che passsremo l’estate a scannarci e a dare addosso a questo o quel festival.

    anonimo

    11 maggio 2006 at 19:25

  5. …mmmmm…mi sa che passeremo l’estate a scannarci e a dare addosso a questo o quel festival.

    Una volta si diceva ” tutte le strade portano a Roma” e parafrasando e rendondo piu attinente, possiamo giungere a “ogni evento – poetico – porta a una lite”.

    fabiano

    anonimo

    11 maggio 2006 at 19:27

  6. ie chissà quale sarà il motivo per scannarci… solo il fatto che non ci siamo ? o forse c’è bisogno di rendere attuale continuamente, di aggiornare il dialogo coi fruitori, di aprire varchi, di fare conoscere, e farlo oggi, qui, ora. per scardinare l’idea che la poesia finisca con montale, o con gli studi liceali.

    matteofantuzzi

    11 maggio 2006 at 21:35

  7. A proposito di festival, quest’estate ce n’è uno anche a Bazzano, in provincia di Bologna, che riguarda anche il gentile padrone di casa. L’occasione è l’ AFA READING FESTIVAL, contaminazioni fra poesia, musica, teatro, letteratura e videoart, per quattro venerdì a partire dal 16 Giugno, ingresso sempre gratuito. Il festival è organizzato dalla smith & laforgue indipendent press e dall’associazione culturale Campi Sociali. Questo il programma:

    16 Giugno 2006
    Piazza Garibaldi
    Bazzano
    h. 20 Aperitivo Poetico a cura di Matteo Fantuzzi
    con letture di:
    fabiano alborghetti
    massimo dagnino
    sebastiano cellentani
    gemma gaetani
    filippo amadei
    graziella poluzzi
    sergio rotino
    matteo fantuzzi
    vanessa sorrentino
    azzurra d’agostino
    massimilano martines
    emiliano michelini
    massimiliano aravecchia
    guido mattia gallerani

    h.21:30
    TRENI ALL’ALBA /
    GIANLUCA MOROZZI

    23 Giugno 2006
    Piazza Garibaldi
    Bazzano
    AFION /
    GIANNI COSSU

    30 Giugno 2006
    Cantina Sociale di Bazzano
    h. 19.00 Aperitivo Elettronico
    Saliceto Crew

    h.21:30
    WU MING 2 /
    CAMERA MIX

    7 Luglio 2006
    Piazza Garibaldi
    Bazzano
    “Osteria Porta Castello”
    h. 20.00 aperitivo poetico a cura di Matteo Fantuzzi
    con presentazione della rivista:
    Tabard

    Parco I° Maggio
    Bazzano
    H 21:30
    MAURO MAZZETTI /
    EGLE SOMMACAL

    anonimo

    14 maggio 2006 at 01:49

  8. Ecco, come dire, questi OT danno la dimensione della situazione italiana, no?

    Per carità, nulla in contrario ai festival, ma si finisce sempre nei piccoli circoletti, chiusi e autoreferenziali.

    Mi sembra già un miracolo che l’Università di Pisa organizzi qualcosa che abbia a che fare con qualche poeta (italiano!) che ha meno di 50 anni! Ma poi… tutto qui! Tutto qui?

    vocativo

    14 maggio 2006 at 21:10

  9. ehm, scusami voc, il festival di bazzano ha gente da zagabria, roma, nuoro, bologna, torino. Tutti con meno di 40 anni, non 50, compreso wuming2. Alla faccia del circoletto autoreferenziale. Certo che se poi a queste cose, organizzate, credimi, con estrema con fatica, uno non ci viene sono sicuro che gli sembrerà sempre che non si muova niente. Correggimi se sbaglio.

    A

    anonimo

    15 maggio 2006 at 17:11

  10. Innanzitutto mi scuso perché questa sera ho grossi problemi col server e solo a postare sto diventando cretino più di quello che già sono. Credo però che l’accento di voc sia posto più che altro sul fatto che non ci si è concentrati sui “metodi” quanto sui nomi, riportare gli OT significa anche questo se non c’è una discussione metodologica (alla quale io per primo mi estraneo per necessità riportando DL senza potermici addentrare, ma a domanda appena risolti i problemi di server sono pronto a rispondere

    matteofantuzzi

    15 maggio 2006 at 20:49


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: