UniversoPoesia

Da Matteo Fantuzzi quanto di buono offre la poesia italiana contemporanea. Forse.

with 8 comments

Chiuso per ferie.

Eppure il giovane critico dovrebbe Eppure il giovane critico dovrebbe / nel suo azzardo almeno capire che / non capire può essere davvero triste / così stitico d’anima che quasi non / esiste – Sissa non si sporca le mani – / dice nei suoi vani voli di pernice / allo spiedo ma non scambierebbe / io credo le sue fatture commerciali / con altro paio d’ali e nemmeno / con le mie fratture  – non solo / esistenziali – o l’annunciarsi del pianto / dietro gli occhiali di un ragazzino / perchè, caro il mio "pistolino", / i bambini non sporcano le mani / ma la vita il cuore o l’arroganza / di quelli come te che non sanno / cos’è la non indifferenza, la forza, / la pazienza del coraggio di vivere / d’amore e rabbia e non di foraggio / e non in una gabbia – sia pure / quella del "critichese" – ma sono / un educatore, ben altre ne ho asciugate / di vuote offese… Giancarlo Sissa [da Manuale di insonnia, Aragno, Torino 2004 pp. 108, euro 12] e nella selezione di Massimo Barbaro da Il foglio clandestino n. 55.

Annunci

Written by matteofantuzzi

3 agosto 2005 a 14:26

Pubblicato su Uncategorized

8 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. buone ferie, a presto-.

    oltrenauta

    3 agosto 2005 at 21:14

  2. Buon riposo, Matteo.
    Enzo

    anonimo

    4 agosto 2005 at 08:34

  3. Buone vacanze!
    Liuk

    anonimo

    7 agosto 2005 at 14:13

  4. grazie a tutti, saluti da una fredda capitale del nord europa dove la poesia nazionale contemporanea viene venduta in economica a basso prezzo (per il tenore di vita locale) e dove ovviamente di italiano vanno la pizza, il gelato, ma no: la poesia italiana contemporanea proprio non sanno come sia fatta.

    matteofantuzzi

    8 agosto 2005 at 22:02

  5. Sei in una delle repubbliche baltiche? Leggevo su qualche numero fa di Poesia talune prove di S. Timofeev, che dovrebbe essere un tipo simpatico. Vabbè, associazioni libere.
    Buone vacanze 🙂
    Ciao.

    poetO

    9 agosto 2005 at 14:50

  6. no, stoccolma. dalla quale nelle prossime settimane (sebbene rientreró appena tra qualche giorno) vi manderó 1 paio di cartoline…

    matteofantuzzi

    9 agosto 2005 at 23:14

  7. E allora sì, buone vacanze.

    “non capire può essere davvero triste”, sì, è così.

    Ti aspetto dunque, dopo il ferragosto – ma che avrà ‘sto ferragosto di speciale, davvero non so.

    Un forte abbraccio d’amicizia e stima

    Giuseppe

    kinglear

    12 agosto 2005 at 19:45

  8. assolutamente nulla caro Giuseppe se non fosse l’unico lasso in cui le mie ferie e quelle della mia dolce metà coincidono.

    devo dire però che l’aria giocosa e ferragostana si sta impossessando di molti luoghi in cui si tratta di poesia o presunta tale e francamente la cosa non mi interessa molto (amo l’ironia, più in là non mi diverto più).

    la fredda Svezia è servita per rendere meno arretrati gli arretrati, leggere e scrivere. e poi vedremo quale autunno è alle porte.

    matteofantuzzi

    13 agosto 2005 at 08:14


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: