UniversoPoesia

Da Matteo Fantuzzi quanto di buono offre la poesia italiana contemporanea. Forse.

with 11 comments

Un dubbio.

Troppo spesso nel Sud-Italia non manca solo il lavoro ecc. ma anche la possibilità di fare poesia. Me ne sono accorto la prima volta alcuni anni fa quando una rivista mi chiese espressamente qualche nome nuovo che vivesse al Sud. Dopo lunga ricerca e scartati i nomi "conosciuti": Fusco, Cipriano, Di Spigno, Di Prima ecc. non era rimasto molto (e abbandonai a malincuore il progetto, s’era rivelato più facile parlare di nuova poesia venezuelana o slovena, piuttosto ad esempio di quella calabrese). La tendenza anche qui era quella ad emigrare, verso Roma o verso Milano. E figuriamoci (me lo ribadiva Filippo Davoli solo poco tempo fa) a cercarne uno che viva in Sardegna. E insomma pare il solito discorso: chi ha le industrie ha il commercio, chi ha il commercio ha lo "sviluppo", ma chi ha lo "sviluppo" (sviluppo è una brutta parola presa a prestito dalla politica, e con il solo significato politico sottolineo – intendo infrastrutture ecc. – , me ne scuserete) ha pure per assurdo (mica tanto) l’editoria e di conseguenza la poesia, sebbene due ottime case editrici ad esempio stiano in Puglia: Manni e Besa. Per non dimenticare Pironti. Sebbene vi siano festival e territori vigili e certo non si stia con le mani in mano. Ma la valigia di cartone è sempre pronta. E come sempre c’è chi parte avvantaggiato e chi lo è assai meno. Cambia tutto per non cambiare niente.


*

Erminia Passannanti ha riportato due mie poesie sul suo blog linkato a sinistra. La ringrazio e ve lo segnalo.
Annunci

Written by matteofantuzzi

20 giugno 2005 a 06:55

Pubblicato su Uncategorized

11 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Il Foglio Clandestino – n. 55 – ottobre 2004

    SOMMARIO DEL NUOVO NUMERO

    AFILDIPENNA: Cooperative di lettori? di Alberto Rizzi

    SFULINGO: Elias Canetti – Aforismi dalle opere

    TRADUZIONI: Jouni Inkala (1966) traduzione di Antonio Parente

    TRA GLI SCAFFALI: Libero De Libero (1906-1981) a cura di Luca
    Ariano

    INTERVENTI: Libero De Libero: poeta forestiero di Luca Ariano
    Il volto amaro dell’uomo di Massimo Barbaro

    POESIA
    Angelo Maria Ripellino: Quante cose scompaiono, Ripellino
    Fernando Pessoa: Due poesie
    Peter Russell: Da ‘Sonnets January-August 1999’ – N. 19
    traduzione
    di Raffaello Bisso
    Giancarlo Sissa: Da ‘Manuale di insonnia’

    PICCOLA ANTOLOGIA
    Testi di: G. Bochi, L. Camurri, F. Casadei, I. Fedeli, G.
    Franceschi, F. Mandrino, L. Medri, G. Priano e C. Sanfilippo

    NARRATIVA
    Pierluigi Ambrosini: Credetemi!
    Charles Baudelaire: Le vedove da ‘Lo Spleen di Parigi’

    NOTIZIE

    Chi non la riceve abitualmente, può richiedere copia della rivista Il
    Foglio Clandestino alla redazione, attraverso la posta elettronica.
    Grazie
    a tutti per l’attenzione.
    La rivista è come sempre gratuita, è possibile inviare un contributo
    libero
    per la copertura delle spese postali, molto onerose, da versare sul C/C
    postale 37 47 62 07 intestato a Gilberto Gavioli.

    Gilberto Gavioli
    editore e curatore

    bottega_2G@compuserve.com

    http://www.ilfoglioclandestino.it

    matteofantuzzi

    20 giugno 2005 at 06:58

  2. sì, in Italia, ci sono centri che paiono calamitare la “fauna” letteraria…serve davvero?
    o si rischia la creazione di caste autoincensatorie?
    boh…io vivo in Francia…

    oltrenauta

    20 giugno 2005 at 08:44

  3. per quanto riguarda gli editori…purtroppo è vero: la loro diffusione al nord, o al centro, condiziona inevitabilmente…

    oltrenauta

    20 giugno 2005 at 08:53

  4. puoi sempre pubblicare per gallimard o flammarion. per esempio erri de luca è centinaia e centinaia di volte più osannato in francia che in italia (e così battisti). ogni nazione reagisce a un autore in maniera differente. gallimard inizia ora dopo la morte la pubblicazione di luzi, per il resto l’italia, ne parlai diversi mesi fa, è poeticamete la nicchia della nicchia della nicchia degli addetti ai lavori oltr’alpe. e neanche noi poi abbiamo tanti poeti francesi contemporanei nel nostro cuore…

    matteofantuzzi

    20 giugno 2005 at 14:57

  5. non intendevo fare un paragone editoria francese/italiana…
    in Italia ci sono tanti/troppi editori che pubblicano poesia…a discapito della qualità a volte…

    anonimo

    20 giugno 2005 at 14:59

  6. inoltre non sto cercando di pubblicare in Francia…per ora l’Italia mi basta.

    a soon Matteo.
    in bocca al lupo per tutto.

    anonimo

    20 giugno 2005 at 15:03

  7. a volte ? solo a volte ? magari !

    ovviamente stefano scherzavo su gallimard ecc. ma poi non così tanto: in Italia l’esterofilia garantisce nel caso di pubblicazione all’estero fama e gloria (per quel che serve in poesia) immediata nello stivale.

    la Francia ha poi un sistema tutto particolare dove sono le micro-case editrici, quasi clandestine a pubblicare quasi tutto, anche i nomi “grossi” italiani.

    la valduga per esempio (quale che sia il mio parere sui suoi testi) è stata pubblicata dalle edizioni private di una libreria parigina. e stop.

    e così molti altri.

    matteofantuzzi

    20 giugno 2005 at 15:12

  8. si, in Francia funziona in questo modo , t’as raison.

    quanto al tuo “a volte ? solo a volte ? magari !” concordo…purtroppo

    anonimo

    20 giugno 2005 at 15:40

  9. e a proposito di gallimard, ecco che mi arriva dalla loro news-letter:

    Giovanni Raboni
    À PRIX DE SANG DU MONDE ENTIER. 176 pages – 17,50 €

    Poète du quotidien et d’une ville – Milan – mais aussi chroniqueur nostalgique des mutations de la société dans laquelle il vit et poète « moral », Giovanni Raboni est aujourd’hui considéré comme le poète italien le plus important de sa génération.

    (s’impara sempre qualcosa…)

    matteofantuzzi

    21 giugno 2005 at 06:16

  10. Grazie per la visita e per l’apprezzamento.
    Buona giornata, Mac

    camozzi

    21 giugno 2005 at 15:01

  11. Caspita

    tandream

    25 giugno 2005 at 09:30


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: